Le informazioni di questo post sono in qualche modo collegate anch'esse all'apertura dello Spazio Wow a Milano (sotto qualche indicazione in merito), pur non facendone parte ditrettamente.
Queste news si rifersicono a un'Asta benefica organizzata a favore delle popolazioni del Veneto colpite dall'alluvione del novembre 2010 che si abbattè sul Veneto colpendo la popolazione e allarmando la protezione civile.
Nonostante siano trascorsi cinque mesi, la situazione risulta ancora critica, soprattutto dopo i due giorni di pioggia che in marzo hanno aggravato la condizione nella zona del Piovene.
Il mondo dell'immagine non se ne è dimenticato. Martina Tauro, illustratrice e fumettista di origine veneta (suo il disegno di apertura sulla Poiana), ha lanciato un appello chiedendo l'aiuto di tutti i colleghi al fine di organizzare un'asta benefica di tavole originali.
La Fondazione Franco Fossati sostiene l'iniziativa offrendo uno spazio espositivo alle tavole per la duranta dell'asta, il cui ricavato andrà al Comune di Ponte San Nicolò. Il paese, duramente colpito, è stato scelto come emblematico dei danni e delle difficoltà in cui versa un ampio territorio.
Ci si augura che questa asta sia un buon esempio e che risvegli l'attenzione dei media e delle istituzioni nazionali.


Nella foto, appunto Martina Tauro, a destra, con Elena Terrin (qui un post che la riguarda) e il solerte umorista mediasettiano Marco Fusi in veste di barman.

Nella foto l'umorista Marco Fusi, la poiana, Carlo Peroni( papà di calimero e maestro del fumetto, il presidente Luigi Bona della Fondazione Franco Fossati e l'illustratrice Elena Terrin.
     


L’ITALIA S’E’ DESTA: In un volume curato da Roberto Cavallo e Gianpaolo Saccomano oltre cinquanta tra i più noti vignettisti, illustratori e fumettisti italiani raccontano, a modo loro, il Risorgimento e i padri della Patria. Più di 150 vignette umoristiche per celebrare, con un sorriso, i centocinquantanni dell’Unità d’Italia e prepararsi ad affrontare, ridendo con garbo, la ricorrenza di cui tutti parlano, ma che molti non conoscono.

In tutte le librerie
Riceviamo:” Finalmente è prossimo alla pubblicazione “L’ITALIA S’E’ DESTA”, il volume di vignette umoristiche sul 150° dell’Unità d’Italia, il Risorgimento e tutti i suoi personaggi, realizzato con la preziosa (e disinteressata) collaborazione di più di 50 autori, vignettisti e disegnatori tra i più importanti del panorama italiano e con l’impostazione grafica della società 7(H)art. Il volume, composto da più di 150 vignette umoristiche, è edito da Greco&Greco editori e sarà in libreria a partire dal 15 febbraio. Verrà presentato in anteprima nazionale alla fiera libraria BUK di Modena, sabato 19 e domenica 20 febbraio. Seguiranno poi, in varie località italiane, una serie di iniziative e presentazioni, divertenti e coinvolgenti, con la partecipazione di autori e cabarettisti. I proventi derivanti dalla vendita del ns. libro saranno interamente devoluti al T.A.E. Teatro (Teatranti Autonomi Erranti), un’associazione onlus di Treviglio (BG). La distribuzione iniziale è assicurata solo nelle librerie del nord e del centro Italia, per il resto della penisola se ne dovrà fare esplicita richiesta al libraio o al sito della casa editrice Greco&Greco.


mazzini e giuditta bellerio sidali

cavour e la contessa di castiglione

nino bixio e garibaldi
   


"I fiori di Faber: dai diamanti non nasce niente" di Claudio Porchia prefazione di Pepi Morgia con il patrocinio morale della Fondazione De Andrè e con i contributi di:

  • Renzo Borsotto, maestro profumiere
  • Dino Gambetta, acquarellista
  • Libereso Guglielmi, disegnatore botanico
  • Tiziano Riverso, cartoonist
  • Martina Tauro, illustratrice pubblicitaria
  • Valerio Venturi, giornalista e scrittore

Fabrizio De Andrè amava la natura di cui i fiori rappresentano un tratto della bellezza. Nei testi delle sue canzoni sono frequenti le citazioni floreali mai banali e sempre di grande valore simbolico. Questo libro vuole essere uno stimolo a riascoltare alcune sue canzoni utilizzando una chiave di lettura nuova: quella del linguaggio dei fiori, dei colori e dei profumi. Il risultato è un viaggio fra disegni colorati ed essenze insieme dolci e amare, a tratti deliziose o pungenti. Canzoni emozionanti, che evocano atmosfere e immagini in grado ancora oggi di ispirare artisti e pittori. Le opere pubblicate sono state realizzate da disegnatori con differenti sensibilità e capacità tecniche, che, partendo dallo stesso testo, hanno raggiunto traguardi molto diversi fra loro.

Sabato 14 novembre 2009, alle ore 17.30, I fiori di Faber viene presentato al Teatro Ariston di Sanremo nell'ambito della trentaquattresima edizione del Premio Tenco. Oltre all'autore Claudio Porchia, partecipano Don Andrea Gallo e Pepimorgia.

[Leggi la recensione]